école de chandieu
Peter Downsbrough (USA), TRACE/TEMPS, 2014-2016, mâts en acier inox thermolaqué noir mat, lettres en aluminium thermolaqué, © Genève Contemporaine

La scuola di Chandieu ha tre opere di arte contemporanea. Una di loro può essere ammirata dall’esterno. Si tratta TRACE/TEMPS, un’installazione discreta di Peter Downsbrough.

Grazie al concorso architettonico organizzato per la costruzione della scuola di Chandieu sono state commissionate varie opere. Il Fonds d’Art Contemporain (FMAC) ha lanciato un invito aperto e internazionale per interventi artistici che sarano realizzati in legame con la scuola di Chandieu. Nel novembre 2012, sulle 340 candidature preselezionate, 3 artisti laureati sono stati designati. Tra i quali :
Peter Downsbrough (USA) per il suo progetto TRACE/TEMPS.

Il lavoro di Peter Downsbrough è un progetto che si mimetizza nella struttura. Su tutto il perimetro esterno della scuola di Chandieu, l’artista è intervenuto con un’installazione che si confonde con l’ambiente circostante. Composta da pali e di elementi murali, le parole LE, TEMPS, ET, LA, TRACE si integrano nel paesaggio architettonico della scuola, all’esterno dell’edificio o direttamente su di esso. Le parole sono così disperse su tutto il perimetro, ogni tanto leggibili, ogni tanto invisibili. I gruppi nominali sono scomposti. La parola evolve come un corpo indipendente, dissociato dal suo articolo e viceversa.

Il passante può sviluppare la sua propria relazione, definire il suo proprio senso, attraverso una pausa sulla strada. Queste sculture possono essere considerate da diversi punti di vista, dalla finestra di una sala di classe, dal cortile, dal marciapiede o su una panchina. Lo sguardo vaga e gioca con il decoro urbano. Le opere di Peter Downsbrough creano nuove associazioni nella nostra mente e rendono il nostro cammino più ludico e piacevole.

école de chandieu
Peter Downsbrough (USA), TRACE/TEMPS, 2014-2016, mâts en acier inox thermolaqué noir mat, lettres en aluminium thermolaqué, © Genève Contemporaine

Peter Downsbrough è un artista attaccato al linguaggio scritto, formale e minimalista. Lo costruisce come un terreno di ricerca e scoperta. Si diverte variando le posizioni, separando, delimitando e proponendo nuovi quadri che iniziano una discussione inedita con lo spettatore. Le sue opere non sono per niente invasive. Danno un carattere nuovo allo spazio che occupano senza modificarlo, valorizzandolo. Per Peter Downsbrough, l’esistenza non è legata al fatto di essere visibili e unici, ma a come otteniamo un posto e a come ci occupiamo di esso in seguito.

All’interno del palazzo, è anche possibile ammirare le due altre opere vincenti del concorso :

-Eric Lanz (CH) per il suo progetto Besitiare vidéo, 2015-2016, tre proiezioni video occupano un luogo di passaggio diverso all’interno del palazzo : nella scuola, l’asilo e la sala polivalente
– Peter Vermeersch (B) per il suo progetto senza titolo, 2015-2016, specchi a forma di disco, di tre colori e tre dimensioni diverse poste al soffitto della hall d’entrata dello spazio scolastico

école de chandieu
Peter Downsbrough (USA), TRACE/TEMPS, 2014-2016, mâts en acier inox thermolaqué noir mat, lettres en aluminium thermolaqué, @ Genève Contemporaine

Lasciare un commento

Commento
Nome

*